Rev. Vasyl Rudeyko's blog_image

Rev. Vasyl Rudeyko's blog

Halytski liturhijnosti

Prayer before the undistractible Wall

04 March, 09:54
Prayer before the undistractible Wall - фото 1
Christian churches were not divided in Kyiv, but they can be united in Kyiv. Not by political statements about reunion, but though common prayer and Communion, which Christ will perform and give to them with His mighty hand, and through them, to all the people, according to the text of the beautiful

We have the Patriotic War, which is also the Third World War. This can be seen from the extent to which the world is united around Ukraine and supports us in our struggle for freedom. Ukrainians show the amazing signs of unity.

From the very beginnings, the tradition of the Kyiv Church in moment like this was a prayer in the central church - in St. Sophia. Now it is the time for the Kyiv church to perform a miracle again and pray in the front of The Unbreakable Wall. I am deliberately talking about the Kyiv Church in the singular. Because at the level of Its faithful, the Church is now the one as never before.

I ask, I pray and I beseech that the Holy Spirit descends on the primates of our Church and that one of them –Beatitude Sviatoslav or Beatitude Epiphaniy - to whom the Spirit will give - came out with the initiative to have common Divine Liturgy at St. Sophia. I ask, pray and implore that at this Divine Liturgy we will commemorate not only the Pope and the Ecumenical Patriarch, but all Orthodox patriarchs.

Christian churches were not divided in Kyiv, but they can be united in Kyiv. Not by political statements about reunion, but though common prayer and Communion, which Christ will perform and give to them with His mighty hand, and through them, to all the people, according to the text of the beautiful prayer from the Divine Liturgy of St. John Chrysostom.

We ask, we pray, and we beseech Thee, let Thy Holy Spirit descend upon us ...

Василь Рудейко ha proposto veramente l'inizitiva ecumenica nel vero senso della sua parola. Ecco il testo della sua iniziativa:

"Ci troviamo in una guerra di Patria, che si potrebbe anche chiamare la Terza guerra mondiale. Questo può essere visto nel modo in cui il mondo si è unito intorno all'Ucraina e ci sostiene nella nostra lotta per l'indipendenza. Gli ucraini stanno presentando miracoli e segni di unità sorprendenti.

La tradizione della chiesa di Kyiv dai suoi inizi in tempi di guerra era di pregare nella chiesa centrale, cioè a Santa Sofia. Ora è arrivato il momento per la Chiesa di Kyiv di fare di nuovo il miracolo di pregare davanti al “muro indistruttibile”. Scrivo intenzionalmente la chiesa di Kyiv al singolare, perché in questo tempo della guerra la Chiesa di Kyiv è più unita che mai a livello dei suoi fedeli.

Chiedo, prego e supplico che lo Spirito Santo venga sui vescovi della nostra Chiesa e che uno di loro - la Sua Beatitudine Svjatoslav o la Sua Beatitudine Epifanio - si faccia avanti con l'iniziativa di celebrare la Liturgia comune in Santa Sofia. Chiedo, prego e supplico che in questa Divina Liturgia siano commemorati non solo il Papa e il Patriarca Ecumenico, ma anche tutti i patriarchi ortodossi . Le chiese cristiane non si sono separate a Kyiv, ma possono unirsi a Kyiv. Non con le dichiarazioni politiche di unità, ma con la preghiera comune e la comunione, che Cristo darà loro e tramite di loro a tutti i popoli, secondo il testo di una bella preghiera della Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo:

“Ti invochiamo e Ti preghiamo, e Ti supplichiamo: manda il tuo Spirito Santo su di noi…”

Tags: #Blogs